AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE DEI SOGGETTI BENEFICIARI DEL RdC AI TIROCINI FINALIZZATI ALL’INCLUSIONE SOCIALE E ALL’INSERIMENTO LAVORATIVO .

Avviso attivo


Il Dirigente del Settore Generali e Politiche Sociali

 

AVVISA

 

che, in attuazione del Piano Territoriale della Povertà 2021-2023, giusto Decreto della Direzione  Generale  per  la  Lotta  alla  Povertà  e  per  la  Programmazione  Sociale  del Ministero  del  Lavoro  e  delle  Politiche  Sociali del 15/09/2021 e  del Regolamento d'ambito vigente in materia, è possibile presentare domanda di concessione dei Tirocini di inclusione sociale a valere sul Fondo Povertà 2020, ex D.Lgs n.147/2017.

I tirocini di inclusione sociale (codice regionale E8 - codice CISIS F3- cod. B.2.b delle Linee Guida Ministeriali L.P.S. del 22.11.2018 - Linee guida del 22.01.2015 approvate in conferenza di Stato -Regioni -

D.G.R. n. 105 del 17.03.2016 - Regolamento d'ambito giusta Delib. C.S. n. 9 del 18.10.2018 - Piano territoriale della Povertà 2018, giusta Delib. C.S. n. 15 del 20.12.2018) si rivolgono alle persone prese in carico dal servizio sociale professionale competente che presentano bisogni complessi tali da richiedere interventi personalizzati di fuoriuscita dalla povertà. Pertanto, i tirocini si configurano come una misura di integrazione sociale e di sostegno al reddito, che si esplica in percorsi personalizzati di accompagnamento tesi all'inclusione sociale e lavorativa delle persone svantaggiate.

Il tirocinio di inclusione, pertanto, rappresenta un significativo passaggio di emancipazione rispetto alla condizione di disagio sociale, promuovendo, al contempo, la responsabilizzazione del soggetto ed il processo di autonomia.

I tirocini di inclusione non possono in alcun modo configurarsi come rapporto di lavoro, né costituire vincolo di assunzione.